Google Trends: come utilizzarlo per SEO e content marketing

google-trends-come-usarlo-per-fare-SEO-carolina-ciravegna-alba-cuneo
90 / 100

Google Trends offre approfondimenti su come gli utenti effettuano ricerche. In questa guida vedremo metodi avanzati per sfruttare Google Trends per la SEO e la pianificazione dei contenuti.

Google Trends è uno strumento di Google che offre moltissime informazioni utili per la SEO e il content marketing.

Dalle tendenze di ricerca in tempo reale alle query associate e agli approfondimenti sulle categorie, Google Trends offre agli esperti di marketing numerose opportunità per affinare la propria strategia e ottimizzarla per ottenere prestazioni migliori.

Questo articolo servirà da guida a Google Trends, tutto ciò che devi sapere per sfruttarlo per SEO e il content marketing.

Cos’è Google Trends?

È uno strumento per analizzare le query di ricerca. Mostra le tendenze di ricerca in un periodo di tempo, rappresentate in un grafico.

Offre la possibilità di confrontare fino a cinque termini di ricerca di parole chiave e di ottimizzare i risultati per:

  • posizione geografica,
  • argomento,
  • periodo di tempo,
  • superficie di ricerca (immagine, notizie, acquisti e video).

In che modo i dati di Google Trends differiscono dai volumi di ricerca delle parole chiave?

Google Trends è diverso dagli strumenti di ricerca di parole chiave di terze parti in quanto non dispone di dati sul volume di ricerca delle parole chiave.

Mostra il numero di query di ricerca effettuate in percentuale su una scala da 0 a 100.

Gli strumenti SEO a pagamento di terze parti mostrano i volumi delle parole chiave, ma sono solo stime.

In genere, gli strumenti di reporting di terze parti acquistano dati da altri fornitori e quindi creano stime statistiche basate su tali dati. I fornitori di dati tendono ad essere società di software che raccolgono dati di ricerca anonimi dai propri utenti.

I dati di Google Trends derivano da un campione dei dati di ricerca effettivi di Google, rendendo i dati di ricerca per parole chiave più accurati disponibili.

Google Trends utilizza il campionamento perché il volume effettivo dei numeri di dati è di miliardi ed è troppo da elaborare. Tuttavia, Google rassicura che il campione è rappresentativo del volume di ricerca effettivo.

Sebbene Google Trends non fornisca dati sul volume delle parole chiave, lo strumento fornisce dati sul volume delle parole chiave espressi in percentuale, dove il 100% rappresenta la quantità massima di traffico per un determinato periodo di tempo.
Tali dati percentuali possono essere confrontati con altre parole chiave con volumi di ricerca noti.

I volumi di ricerca noti possono essere ottenuti selezionando frasi di parole chiave dal rapporto sulle ricerche di tendenza di Google, che a sua volta può essere adattato ad aree geografiche specifiche.

Pertanto, confrontando le parole chiave del rapporto sulle ricerche di tendenza con quelle con volumi di ricerca sconosciuti verrà mostrata una rappresentazione accurata del volume effettivo delle parole chiave.

Puoi approfonire: Domande frequenti sui dati di Google Trends.

Come faccio a trovare gli elementi di tendenza su Google Trends?

Esistono due modi per identificare le ricerche di tendenza: tramite la voce di menu “Le ultime tendenze” e tramite la voce “Esplora”.

Le ultime tendenze – Google Trends

Le ultime tendenze” mostra le 20 principali tendenze di ricerca giornaliere per il giorno corrente. Possiamo filtrare poi per “Tendenze di ricerca giornaliere”, “Tendenze di ricerca in tempo reale” e “paese”.

le-ultime-tendenze-google-trends-carolina-ciravegna
Screenshot da Google Trends – Dicembre 2023

Esplora – Google Trends

Il secondo modo per trovare parole chiave di tendenza è utilizzare lo strumento “Esplora” e impostare il periodo di tempo su qualcosa di relativamente recente.

I periodi di tempo migliori da selezionare per esplorare le ricerche di tendenza sono:

  • ultima ora,
  • ultime 4 ore,
  • ultimo giorno,
  • ultimi 7 giorni.

Con questo secondo metodo bisogna selezionare le parole chiave da esplorare.

esplora-tendenze-google-trends-carolina-ciravegna
Screenshot da Google Trends – Dicembre 2023

Questo metodo mostrerà se tali parole chiave sono di tendenza o meno.

Come utilizzare Google Trends per SEO e marketing

Si può anche utilizzare Google Trends per scoprire nuove frasi chiave da targetizzare.

Utilizza gli operatori di ricerca di Google Trends

Google Trends risponde agli operatori di ricerca, che modificano i dati mostrati.

Esistono quattro operatori di ricerca:

Virgolette: ” “

Utilizzo: “parola chiave1 parola chiave2”
Mostra i dati delle parole chiave per la corrispondenza esatta delle parole chiave nello stesso ordine incluse tra virgolette. L’esempio precedente mostra i dati esclusivamente per la parola chiave1 parola chiave2.

Segno più: +

Utilizzo: parola chiave1 + parola chiave2
Questo mostra i dati delle parole chiave per le frasi di ricerca con l’una o l’altra parola chiave. L’esempio precedente mostrerà i dati per la parola chiave1 o la parola chiave2.

Segno meno: –

Utilizzo: parola chiave1 – parola chiave2
Mostra le ricerche di frasi chiave che includono la parola chiave specificata, ma escludono frasi contenenti la parola chiave indicata con il segno meno. L’esempio precedente mostrerà i risultati per tutte le frasi chiave che includono la parola parola chiave1 ma non contengono la parola chiave2.

Nessun operatore di ricerca

Utilizzo: parola chiave1 parola chiave2
L’assenza di operatori di ricerca mostra l’interesse di ricerca per frasi di parole chiave che contengono le parole chiave specificate in qualsiasi ordine.

Scopri approfondimenti dalle tendenze basate sul tempo

Esistono 2 modi generali per esaminare i dati delle parole chiave: estendendoli su periodi di tempo più lunghi e visualizzando l’interesse di ricerca per periodi di tempo più brevi.

Tendenze di lungo periodo

Puoi impostare Google Trends per mostrarti le tendenze del traffico che risalgono al 2004. Questo è utile per mostrarti le tendenze del pubblico.

Tendenze al rialzo a lungo termine

Se una tendenza è costantemente in rialzo, significa che è necessario concentrare le energie sulla creazione di contenuti per questa tendenza.

Tendenze al ribasso a lungo termine

Se la linea di tendenza si sposta costantemente verso il basso, potrebbe segnalare che il consumo di contenuti del pubblico sta cambiando.

Picchi che variano con regolarità: i picchi nelle ricerche che si verificano a intervalli regolari possono indicare modelli stagionali nelle query di ricerca.

Argomenti e domande correlati

Google Trends ha due fantastiche funzionalità, una chiamata “Argomenti correlati” e l’altra chiamata “Query associate“.

Argomenti correlati

Gli argomenti correlati vengono visualizzati quando si esamina una frase chiave. Non viene visualizzato quando si confrontano più frasi di parole chiave.

Gli argomenti correlati sono query di ricerca che condividono un concetto. Identificare argomenti correlati “in aumento” è utile per apprendere come si sta spostando la domanda del pubblico / consumatori.

Query associate

Le query associate sono generalmente le ricerche più popolari. Le query in aumento sono query che stanno diventando popolari.

query-associate-google-trends-carolina-ciravegna
Termine di ricerca “film di Natale” – Screenshot da Google Trends – Dicembre 2023

Le tendenze a breve termine possono portare un traffico enorme

Visualizzare le tendenze delle parole chiave nella visualizzazione breve, ad esempio la visualizzazione di 90 o anche 30 giorni, può rivelare informazioni preziose per trarre vantaggio dalle tendenze di ricerca in rapida evoluzione.

C’è un sacco di traffico su Google Discover e su Google News.

Parole chiave per categoria

Google Trends ha la funzionalità per restringere l’inventario delle query di ricerca per parole chiave in base agli argomenti della categoria.

categorie-google-trends-carolina-ciravegna
Screenshot da Google Trends – Dicembre 2023

Il filtro “Tutte le categorie” è importante perché affina la ricerca delle parole chiave al contesto corretto.

Identifica i dati delle parole chiave in base alla geografia

Le informazioni sulle parole chiave di Google Trends in base alla posizione geografica possono essere utilizzate per determinare quali aree sono le migliori da raggiungere per la promozione del sito o per adattare il contenuto a regioni specifiche.

Le informazioni sulla popolarità delle parole chiave per regione sono preziose per la link building, la creazione di contenuti, la promozione dei contenuti e il pay-per-click.

Localizzare il contenuto (e promuoverlo) può renderlo più rilevante per le persone interessate a quel contenuto (o prodotto).

Google classifica le pagine in base a chi è più pertinente, quindi incorporare sfumature geografiche nei tuoi contenuti può aiutarli a posizionarsi per il maggior numero di persone.

Rendi la tua ricerca più accurata scegliendo “il tipo di ricerca”

Google Trends ti consente di perfezionare ulteriormente i dati delle parole chiave segmentandoli in base al tipo di ricerca da cui provengono i dati: il tipo di ricerca.

Perfezionare la tua ricerca su Google Trends in base al tipo di ricerca ti consente di rimuovere il “rumore” che potrebbe rendere confusa la tua ricerca di parole chiave e aiutarla a diventare più accurata e significativa.

I dati di Google Trends possono essere perfezionati mediante:

  • Ricerca Google,
  • Google immagini,
  • Google News,
  • Google Shopping,
  • Ricerca di YouTube.
tipo-di-ricerca-google-trends-carolina-ciravegna
Screenshot da Google Trends – Dicembre 2023

Sfrutta la potenza di Google Trends per la SEO

Google Trends offre molti approfondimenti su come gli utenti effettuano le ricerche, utili per scopi SEO e di pianificazione dei contenuti. Enorme potenziale e nessuna difficoltà di consultazione.

Potrebbe interessarti: “Google Maps: più privacy sugli spostamenti. Quale l’impatto sul marketing?”

Fonte immagini: screenshot presi da Google Trends.